ZTL Palermo un provvedimento inutile. - Confimprese Palermo

Blog Listing

ZTL Palermo un provvedimento inutile.

ZTL Palermo un provvedimento inutile perché non tiene conto delle mutate condizioni di viabilità..

L’avvio della ZTL ha avuto, ed era prevedibile ma non fino a questo punto, un effetto negativo sulle aziende che operano nella ZTL ma anche, chiaramente in maniera meno grave, per il resto della città, perché i cittadini, sia per limiti di conoscenza del provvedimento, sia per la difficile situazione di mobilità aggravata dei lavori in corso sulle uniche due arterie di attraversamento della città utilizzabili, hanno deciso, chi può, di restarsene prigioniero a casa.

La drammaticità della situazione che si è determinata per i commercianti di ampia parte del Centro Storico, si è trasformata in rabbia che rischia di degenerare in motivi di ordine pubblico.

In molti, ritenendosi, a torto o a ragione, abbandonati dal sistema di rappresentanza, sia esso politico che associazionistico, finiscono per seguire i masaniello di turno con il rischio che si infiltri nel movimento, chi ha interesse a destabilizzare un processo di rinnovamento condotto in maniera avventata che, se graduato e condiviso, porterà ad una crescita della nostra città.

È partita la gara a chi “la spara” più grossa.

Un branco di aspiranti consiglieri comunali, di circoscrizioni o addirittura Sindaci, cerca di polarizzare attenzione e consensi di chi disperatamente cerca un appiglio, una guida, portandoli in un vicolo senza via d’uscita.

Il provvedimento di ZTL in vigore, diciamolo francamente, dopo la chiusura di Via Maqueda e di Corso Vittorio Emanuele è obiettivamente inutile, anche perché i famosi “assi di arroccamento” che dovevano servire a garantire il flusso veicolare sono in questa fase oggetto di lavori che hanno trasformato parte della città in cerchi Danteschi.

È necessario che l’Amministrazione Comunale, le Forze politiche, le associazioni di categoria e i sindacati, mettano da parte inutili scontri ideologici e si misurino sul da fare, su un progetto per Palermo, su un nuovo patto sociale da scrivere insieme.

Confimprese Palermo non parteciperà alla gara di chi la spara più grossa fatta sulle spalle dei Commercianti che operano all’interno della ZTL, ma promuoverà e parteciperà a quelle iniziative che hanno come oggetto lo sviluppo di Palermo e la difesa di chi in questa città ha investito, dà posti di lavoro, segue percorsi di legalità e non può essere penalizzato da provvedimenti ingiusti e che comunque hanno un costo sociale insostenibile.

Quando qualche rappresentante dell’amministrazione afferma che la ZTL sta funzionando, a me vengono in mente quei medici che affermano “l’operazione è tecnicamente riuscita, ma per complicanze il paziente è morto”. La ZTL come complicanza ha la scomparsa delle attività commerciali, sarebbe opportuno impegnarci, a costo di fare un intervento tecnicamente imperfetto, per evitare questa “complicanza” composta da uomini e donne.



Leave a Reply