ZTL Palermo. Via Roma in Crisi perché isolata. - Confimprese Palermo

Blog Listing

ZTL Palermo. Via Roma in Crisi perché isolata.

ZTL Palermo:Bisogna abbattere il muro virtuale che circonda via Roma.

Il Presidente di Confimprese Palermo, commentando la crisi commerciale che interessa via Roma sostiene che La moria di attività commerciali, in particolare nel tratto Stazione Centrale-Corso Vittorio Emanuele, e nelle zone limitrofe, come l’antico centro all’ingrosso dei Lattarini o Via Calderai, è causata, in larga parte dall’isolamento che vive la zone. “È come se attorno a questa zona si fosse alzato un muro, virtuale, ma quasi impenetrabile.”

Sino all’emanazione dei provvedimenti di pedonalizzazione e di limitazione al traffico,– ha dichiarato Giovanni Felice – nella parte alta di via Roma si arrivava sempre dalla Stazione Centrale, sulla quale convergono oltre che via Lincoln, Corso dei Mille, e via Oreto che accoglievano i flussi provenienti dalla parte sud della città, e via Maqueda che accoglieva i flussi veicolari provenienti dalla parte nord della città.

Mentre sono rimasti inalterati gli accessi dal lato sud, che comunque non vede più nello “svincolo Oreto” il principale snodo per chi viene dalla provincia, sono, in concreto scomparse le vie d’accesso dalla parte nord della città e dall’altro lato di provincia.

In passato convergeva da Via Libertà chi proveniva dall’area Montepellgrino, Croce Rossa, Mondello, mentre da Corso Alberto Amedeo accedeva, chi proveniva dalla zona Strasburgo e dalle periferie Borgo nuovo, CEP Cruillas etc.

L’isola pedonale Maqueda ha bloccato gli accessi da via Libertà, mentre l’isola pedonale Cassaro Alto ha bloccato gli accessi da Corso Alberto Amedeo.

Tutta la zona nord della Città, per accedere in Via Roma deve necessariamente transitare su Via Crispi  

Le notizie recenti ci descrivono come i lavori dell’anello ferroviario interesseranno ed intaseranno Via Crispi, interdicendo, nei fatti, anche questo accesso.

Infine, i temerari che avranno il coraggio di superare gli ostacoli che incontreranno, riceveranno un premio: per entrare in via Roma dovranno pure pagare.

Penso che quanto detto risulti incontestabile – conclude Giovanni Felice – e spieghi sufficientemente la moria di aziende in via Roma, eppure basterebbe poco rompere l’isolamento e abbattere il muro che isola via Roma, basterebbe invertire il senso di marcia di Via Roma, cosa che abbiamo ripetutamente e da tempo proposto. Nella ZTL è prevista la possibilità di accesso a tutte le categorie tranne una: i clienti delle attività commerciali ed artigianali.

Se si vuole garantire la presenza della attività commerciali in quella zona ribadiamo la necessità di inserire nel provvedimento ZTL quei provvedimenti che abbiamo battezzato provvedimenti a sostegno delle attività commerciali ed artigianali che brevemente elenchiamo:

  • Inversione del senso di marcia di Via Roma;
  • Introduzione di un pass “clienti” che valga un paio d’ore e che comprenda la possibilità di parcheggio e che costi max due €uro;
  • Individuazione di strade parcheggio;
  • Modifica al Piano di Urbanistica commerciale che modifichi il divieto di apertura delle medie strutture nel centro storico.

il tutto mentre aspettiamo il tram in via Roma

ztl palermo_tram_via_roma_1919_mg

 

il link di livesicilia che riprende il nostro comunicato http://livesicilia.it/2016/09/01/invertire-il-senso-in-via-roma-servono-pass-per-i-clienti_779491/

 



Leave a Reply